giovedì 12 maggio 2016

PLAYER FOCUS: YEFERSON SOTELDO, IL MESSI VENEZUELANO


Ha ancora 18 anni, è piccolo, ma è il più grande talento del calcio venezuelano, è alto solamente 160 cm, dieci in meno del suo idolo: Leo Messi. Se vuoi essere un calciatore con un'altezza cosi minuta devi avere una tecnica incredibile, devi essere molto intelligente in campo e soptutto con la testa a posto fuori, ecco Yeferson Soteldo è tutti è tre queste cose. Gioca con i campioni nazionali del Venezuela del Zamora Fc, a livello internazionale si è già fatto conoscere sia nella Copa Libertadores che nella Copa Sudamericana. Il gioco di Soteldo è tutta inventiva, pur essendo sempre il giocatore più piccolo dei ventidue in campo, si vede subito che gli altri ventuno non sanno fare quello che sa fare lui- Ha una fantasia fuori dal comune, negli spazi stretti trova sempre la soluzione migliore da fare, ha un ottimo primo tocco, e anche se marcato stretto riesce a muoversi con grande disinvoltura. Il suo movimento motorio è pressochè perfetto, è il giro a 180 gradi col pallone tra i piedi per lui è pura formalità. Può battere gli avversari in dribbling senza toccare la sfera, basta il suo movimento elastico, meglio ancora ingannevole che li elude in un batter d'occhio, nonostante il fisico minuto è difficile anche solo sfiorarlo per la sua prorompente andatura in velocità. Cresciuto nel famigerato quartiere "El Muertico" di Acarigua, luogo dove la droga e la criminalità la fanno da padrone, poteva facilmente risucchiato nel vortice della malavità locale, ma per fortuna l'amore per il pallone lo ha pian piano allontanato facendolo approdare nel calcio che conta, accompagnato dalle giuste compagnie, e viste le sue già indubbie qualità fin da piccolo, si suoi compagni lo proteggevano facendolo sentire a suo agio. La sua storia ricorda quella dei vari Tevez, Alexis Sanchez, e Vidal, che hanno appena sfiorato i ghetti della malavita, dando lezioni di vita ai loro compagni, insegnando a come il calcio (ma non solo ) possa aiutare a formarsi fin da piccoli, dove purtroppo si viene in certe parti circondati dalla povertà e miseria, le cosiddette "favelas". Dopo aver dato i primi calci nell'Fc Caracas, nel 2012 approda nel Fc Zamora, diventando subito il fulcro del gioco della squadra. Dopo che la società dello Zamora nel 2015 ha venduto Jhon Murillo al Benfica (poi in prestito al Tondela), giorno dopo giorno si sta coccolando il talento di Yeferson, e già molti club, anche di un certo rango stanno già chiedendo informazioni su di lui. In fondo per questo funambolico talento del calcio venezuelano, l'ascesa sta diventando talmente rapida che presto potrebbe diventare troppo grande per il suo comunque modesto club, lo aspetta l'Europa, lo aspettano le sfide che diranno subito se il suo talento sboccierà al cento per cento

LA PARTITA DI SOTELDO CONTRO IL LIGA DE QUITO (COPA SUDAMERICANA)

Nessun commento:

Posta un commento

SITI AMICI

Ricerca personalizzata

E-SCOUT ITALY

Lettori fissi